Le modelle virtuali su Instagram, al limite tra finzione e realtà
Pop culture

Le modelle virtuali su Instagram = ma sei vera?

Segnatevi questi nomi: Shudu e Miquela non hanno niente da invidiare a Gigi e Kendall.
Reading time 3 minutes

Gigi Hadid, un passo più in là, grazie. Kendall, meglio pensare a un piano B, che forse potresti dover cambiare carriera. C'è una nuova scuderie di modelle in città: a far tremare le top model di oggi ci pensano loro, altrettanto belle, altrettanto attive sui social, altrettanto richieste dai brand. Ma non altrettanto vere. Stiamo parlando delle modelle virtuali, figlie delle più moderne tecnologie 3D: la presenza su Instagram è tale e quale a quella del top (in carne ed ossa) sopra citate e persino le risposte ai messaggi. Catalizzano l'attenzione delle griffe sulla bocca di tutti, perché il loro seguito è decisamente in target. Ma non pensate di trovarvi davanti a degli avatar senz'anima, queste qui hanno personalità da vendere: d'altra parte, a tirare i fili della propria creazione c'è sempre la mente di chi l'ha fatta nascere.
 

Le modelle virtuali su Instagram: Shudu
 

Su Instagram risponde al nome di @shudu.gram e la sua didascalia parla chiaro: World’s First Digital Supermodel. Shudu è una modella afroamericana, bellissima, dagli occhi profondi come quelli di Duckie Thot, top model a cui Cameron-James Wilson, il fotografo inglese che l'ha creata, si è ispirato. La fama la raggiunge quando niente di meno che Rihanna l'ha postata nel feed di Fenty Beauty: motivo? Un suo ritratto, di meravigliosa fattura 3D, in cui indossa uno dei rossetti della linea. Il rimbalzo sui social, al grido di "ma è vera o no?", è stato senza precedenti e oggi conta più di 117mila follower su Instagram. 
 

Le modelle virtuali su Instagram: Miquela
 

19 anni, origini brasiliane e spagnole, modella e cantante: Miquela (@lilmiquela) ha tutte le carte per essere un'influencer di successo, e lo è. Comparsa su Instagram a giugno 2016, inizia a postare foto di se stessa con addosso i capi di tantissimi brand, Balenciaga, Stussy e via dicendo. Ma no, neanche lei è reale, proprio per niente. Creata con la computer grafica, conduce la vita che tutti vorremmo fare: viaggi pazzeschi, divertimento, spensieratezza. E pure inviti alle sfilate, come ha fatto Prada a Milano a febbraio 2018. Non solo: il suo singolo Not Mine, uscito nell'agosto 2017, si è aggiudicato l'ottava posizione nella classifica di Spotify Viral. Ma come se tutto ciò non bastasse a renderla abbastanza perfetta, Miquela è anche un'attivista: ha supportato il movimento Black Lives Matter e la protesta, statunitense, contro la vendita delle armi. Chapeau.
 

Foto courtesy: Instagram @shudu.gram; @lilmiquela

Articoli correlati

Articoli consigliati