People

Mona Matsuoka, la ribelle del fashion system

by John Ng, Malaysia
25.05.2017
L'incertezza potrebbe portare fuori strada, ma Mona Matsuoka crede sia il lato eccitante della moda.

La modella, metà giapponese e metà-americana, ha confessato che è affascinata dall'imprevidibilità dell'industria della moda, eccitata dalla sua precarietà e dal rischio, un giorno, di essere out. 

Dal suo debutto sulle passarelle internazionali durante l'Autunno Inverno 2014, per nomi come Kenzo, Chanel e Miu Miu, solo per citarne alcuni, la sua carriera è cresciuta costantemente.  Quest'anno ha preso parte a più di una decina di sfilate, per non parlare delle pubblicazioni sulle testate di moda.

Ma ecco cosa significa veramente essere una modella, e soprattuto Mona Matsuoka.

Hai iniziato a lavorare in questo ambiente quando eri molto giovane. Hai sempre voluto fare quello che fai?
Non proprio. Mia madre ha cominciato a spedire il mio profilo alle agenzie da quando avevo 10 anni, solo con il tempo mi sono appassionata al mio lavoro. 

 

Qual è il clichè più comune riguardo all'essere modelli?
Si pensa che i modelli guadagnino soldi velocemente e facilmente, ma non si capisce il duro lavoro che facciamo ogni giorno. 

 

Cosa significa essere alla moda?
Mostrare  il tuo personaggio e la tua personalità, sempre con un tocco di creatività.

 

Il tuo designer preferito?
Adam Selman, un mio buon amico. Mi ispira costantemente, stagione dopo stagione. Mi piace molto anche Sacai.

Fuori dagli schemi, pensierosa, esuberante. Non lo so, è difficile descrivermi

Se non fossi una modella, saresti ...
Forse una ballerina, magari un art director.

 

Qual è la tua migliore qualità e qual è la tua voce ?
Fuori dagli schemi, pensierosa, esuberante ... non lo so, è difficile descrivermi.

 

Il tuo più grande sogno è ...
Essere d'ispirazione per qualcuno. 

 

Musica preferita?

Forse 5.000 canzoni. Ascolto di tutto: The Smiths, Metronomy, The Cure, Bauhaus to Future.

Fotografia: Stefan Khoo
Styling: Monica Mong
Trucco: Nobuko Maekawa
Capelli: Satomi Suzuki
Assistente di fotografia: Può Suzuki
Assistente Styling: Kou Kai / Robin International Inc.
Produttore: Yu Peng
Modello: Mona Matsuoka / Image Tokyo

 

 

Condividi articolo

Articoli correlati

Articoli consigliati