1542211290020113 rose des vents worn 5 sean seng 1

La collezione “Rose des vents” lascia trapelare tutta l’essenza della maison Dior. Anatomia di una visione creativa che coniuga gioia di vivere e filosofia della trasmissione.

Confessione intima del nuovo braccialetto della collezione attraverso la quale Victoire de Castellane getta un nuovo sguardo sul gioiello a medaglione. Tra portafortuna e metafora della creazione.

1544722264964292 jrdv95001recto rvb v6 cmjn
Dior Joaillerie
Bracelet "Rose des vents"
Dior Joaillerie
Bracelet "Rose des vents"

 

Di Hervé Dewintre

Victoire de Castellane – designer al culmine della carriera, maestra nella scienza degli accostamenti: carezzevole e provocante, apparenza dell’inconscio e radice dell’impressione – è una virtuosa dal carisma pari a quello di Jeanne Toussaint e Suzanne Belperron.

La grammatica stilistica della direttrice artistica di Dior Joaillerie è stata spesso accuratamente dissezionata; in tanti hanno sottolineato la sua naturale attitudine a raccontare storie e le sue sorprendenti affinità con l’universo di Christian Dior: medesima ossessione per il movimento, identica filosofia della festa e dell’allegria, stessa etica della frivolezza cui è paradossalmente indispensabile una buona dose di serietà per sviluppare il suo benefico influsso.

1542210307671783 shot 18 010f9 1 1542210307612736 shot 11 104f6 1
1542210307610101 shot 10 024 n2f8 1

È forse passato più inosservato un aspetto non meno importante del lavoro e della personalità della creatrice: il suo coraggio. Coraggio di sfidare una clientela attratta solo alle parure da cassaforte, di lottare contro i pregiudizi, di scoprire la bellezza nel fiore carnivoro di una pianta mutante, coraggio – in breve – di creare gioielli che non esistevano ancora. La sua arma prediletta? La sdrammatizzazione. I colori vorticano, le pietre preziose e semipreziose si sbarazzano degli stigmi borghesi spesso loro associati. Si avverte che ciò che conta davvero per Victoire de Castellane è la ricerca dell’armonia e della leggerezza.

Sebbene oggi sia un’autorità del settore, la direttrice artistica della divisione gioielli del marchio francese è anche la donna che lo ha cambiato promuovendo un modo più giovane e contemporaneo di indossare i gioielli. Mentre si prepara a festeggiare i vent’anni a capo di Dior Joaillerie, questa creativa ossessionata dalla gioia di vivere e dallo slancio vitale desidera più che mai infondere nelle sue creazioni l’intensità della vita. Non vuole soltanto rendere vivi i gioielli, ma anche rendere eterno il ricordo delle donne che li hanno indossati.

Dior Rose des Vents

L’ultima incarnazione di questa filosofia della trasmissione e dell’eternità è la collezione “Rose des vents” che lascia trapelare tutta l’essenza della maison Dior. Questi allegri amuleti declinati in forma di anelli, collane, orecchini, ciondoli, girocollo, bracciali a cerchio, ma anche di delicati braccialetti a catenina, mostrano su una faccia i colori vivificanti della madreperla, del lapislazzuli, della malachite o dell’opale rosa mentre sull’altra campeggia, spesso tempestata di diamanti, la stella feticcio del celebre stilista. Una stella da portare con sé come metafora della creazione, testimonianza di un’amicizia o rassicurante talismano.

 

Photo Credits:

Sean & Seng 

Video: Dior Joaillerie