Hommes

Thom Browne: sono fedele a me stesso

Il più eccentrico degli stilisti maschili è anche il più focalizzato. Dopo una parata di poesia pittorica androgina, il designer ha annunciato la sua collaborazione con i Cleveland Cavaliers. Lo abbiamo incontrato, per vedere se lo yankee eccelle tanto nello scontro come nello spettacolo al Beaux Arts di Parigi.
Reading time 2 minutes

La tua relazione con il baseball?

La mia relazione con il baseball è la stessa delle connessioni che ho con qualsiasi altro atleta che sia il migliore in quello che fa. Sono molto ispirato da queste persone che fanno l'impossibile per realizzarsi.

Abiti per i Cleveland Cavaliers. Perché?

Ho vestito i Cleveland Cavaliers per lanciare una dichiarazione in un certo senso "culturale", credo infatti che la divisa abbia un suo potere. Sono certo che l'uniforme promuova sia l'individualità che la fiducia nella collettività.

Lo sport occupa un posto importante nel tuo processo creativo? E nella tua routine?

Gli sport sono sempre stati parte della mia vita. Quasi inconsciamente occupano gran parte di tutto ciò che intraprendo.

A tuo parere, il sartoriale è ancora bello oggi?

Sicuramente! E rimarrà così ancora e ancora.

Chi ti ispira maggiormente?

Le persone reali, tanto quanto la fiducia che hanno nelle cose che fanno.

Ti definiresti eccentrico?

Piuttosto direi che sono molto fedele a me stesso!

Dopo aver lavorato per Moncler e Brooks Brothers, quali sono i tuoi prossimi progetti?

Il mio prossimo (e unico) progetto è concedermi il lusso di potermi concentrare solo sul mondo di Thom Browne.

 

www.thombrowne.com

Articoli correlati

Articoli consigliati