fashion

8 cose che non sai di Vivienne Westwood

Alla stilista inglese sarà presto dedicato un nuovo film, ma sono poche le cose che si conoscono di lei. Ecco 8 curiosità sulla designer cult nel mondo della moda!

Il prossimo 23 marzo uscirà il nuovo film su Vivienne Westwood.

"Westwood: Punk, Icon, Activist" diretto da Lorna Tucker, includerà interviste agli amici, familiari e colleghi dell'cona del fashion. 

Questo non è il primo film sulla stilista inglese. Già nel 2004, il mondo della moda non ha fatto altro che parlare di "Vivienne Westwood: Do It Yourself" e adesso non vediamo l'ora di vedere il nuovo fashion movie!

Nel frattempo, abbiamo stilato una lista di 8 fatti interessanti che pochi conoscono della stilista. Ecco l'elenco completo:

1. Il suo vero nome è Vivienne Isabel Wire

Il cognome Westood deriva dal suo ex marito, Derek Westwood, con cui è stata sposata per soli tre anni. L'abito da sposa è stato disegnato (ovviamente) da Vivienne in persona.

2. Il suo sogno è sempre stato quello di diventare stilista di moda.

Così ha intrapreso gli studi alla Harrow School of Art presso l'Università di Westminster,  ma ha fatto una breve pausa di alcuni mesi per studiare legge. Chi poteva immaginare che qualche decennio più tardi sarebbe diventata un punto di riferimento nel settore della moda?

3. Non ci sarebbero i Sex Pistols senza la Westood 

La designer ha cominciato a vestire la band punk insieme al suo compagno Malcolm McLaren nel 1976. Così si è istuarato uno stretto legame tra la musica dei Sex Pistols e i disegni Vivienne.

4. Westood ha sempre amato prendere in giro la gente.

Memorabile la sua sfilata uomo Autunno / Inverno del Gennaio del 2003. I modelli indossavano seni artificiali sotto polo e cardigan.

5. E' difficile riceve un premio per un motivo curioso

Nel 2007, alla designer è stato assegnato il British Fashion Awards per il suo contributo nel mondo della moda. E' arrivata in ritardo alla consegna del premio perchè era in bagno.

6. Ha due figli con carriere altrettanto sorprendenti

Ben Westood è un fotografo specializzato in immagini erotiche e Joseph Corré è il fondatore del marchio di lingerie Agent Provocateur.

7. Vivienne è in sintonia con Julian Assange

Senza timore di polemiche, Vivienne dichiarato di essere una simpatizzante di Julian Assange, il fondatore, editore e portavoce di WikiLeaks. Ha anche disengato una camicia in suo onore, indossata da alcuni ospiti in prima fila alla sfilata Primavera / Estate 2013.

8. Più qualità, meno quantità

In alcune dichiarazioni la stilista ha detto: "La gente al giorno d'oggi si veste male. Siamo molto conformisti, nessuno pensa davvero a quello che indossa, bisogna comprare meno ma scegliere bene e prendersi cura dei capi...La verità è che in passato la gente si vestiva meglio di adesso!"

 

Articoli correlati

Articoli consigliati