Fashion Week

I designer da conoscere visti alla MBFW Tbilisi Fashion Week

Nomi nuovi nel mondo della moda
Reading time 5 minutes

Testo: 

Miriam de Nicolò – Federico Poletti

 

La Georgia si è definitivamente aggiunta sulla mappa nella geografia della moda con  la Mercedes-Benz Fashion Week Tbilisi con un calendario consolidato di designer, che iniziano a farsi conoscere anche a Parigi e Milano. Un mix tra collezioni creative, ma anche easy-to-wear cui si aggiungono alcuni guest internazionali che hanno scelto la piattaforma di MBFW Tbilisi per lanciare i loro brand. Abbiamo selezionato alcuni nomi di cui sentirete parlare nelle prossime stagioni.

Situatonist

Il marchio fondato da Irakli Rusadze nel 2015 si sta facendo conoscere a livello internazionale, anche grazie al supporto di top model e influencer internazionali, da Yuwei Zhangzo ad Alyssa Coscarelli di Alyssainthecity, fino alla top model Bella Hadid. Un guardaroba che contamina i codici femminili con il tailoring maschile e profondamente radicato nella cultura ed estetica georgiana.

 

/

George Keburi

Come la protagonista di “Hong Kong Express” di Wong Kar-wai, dalla misteriosa parrucca bionda e sempre coperta dalla montatura di occhiali da sole in piena notte, la donna di George Keburia veste panni eleganti e avvolge le mani in lunghi guanti di pelle e maxi lenti. Animale notturno pronto a missioni segrete o uccellino caduto dal nido che si scontra con la cruenta realtà, la donna Keburia non si lascia certo impressionare, ma lascia il segno come una simbolica Z di Zorro, silenziosa nel profondo della notte. Sembra innocua ma non lo è, con il suo abito bon ton bianco e nero dal colletto alla collegiale; dietro questo personaggio fumettistico si cela il designer omonimo che ha trasformato l'accessorio occhiale in una vera e propria ossessione!



/

Dalood

Dalla città post sovietica fioriscono diversi designers di cui si sentirà parlare molto presto. Tra questi, dal forte appeal anni '80, Dalood, dietro cui emerge una ex negoziante di Mosca, Maka Kvitsiani, che vendeva ai propri clienti abiti di provenienza georgiana. 
Nel 2014 fonda Dalood e la firma del brand rimarrà la spalla ampia, le strutture geometriche strette in vita, i colori accesi del blu elettrico e del fucsia, il rosso geranio, la pelle declinata su gonne e pantaloni con stivale.

/

Dominnico

E’ il protagonista assoluto di questa fashion week georgiana 2019: il designer di origini spagnole Domingo Rodríguez Lázaro è anche il vincitore del Mercedes-Benz Fashion Talent. Ha vestito celebrities come Lady Gaga, Rita Ora, Rosalìa, Aitana con il suo stile psichedelico, come il regista Harmony Korine in “Spring Breakers” e acido come Refn in “The neon demon”.  DOMMINICO stupisce il pubblico georgiano con una collezione alternativa a tratti surrealista. Freddo come il pvc utilIzzato per le minigonne plissettate e per i trench/impermeabili, DOMINNICO rivoluziona il grunge sofisticato e i capi di tendenza street, insaporendoli con maxi balze, ruches voluminose, fiocchi e strati di voile come vestisse delle bambole in carne ed ossa. E' un gioco di colori da pâtisseries françaises, con accesi verde menta e dolcissimi rosa confetto, che ricordano i macaroons tanto amati dalla regina Caterina de' Medici. 


Era il 2016 quando DOMINNICO presenta la sua prima collezione “Unusual Dichotomy” presso l'European Fashion Union” di Budapest e l'anno successivo dà voce alle sue visioni con la collezione “Revolution and Decadence” presso la Mercedes-Benz Fashion Week di Madrid. 
La collezione Autunno Inverno 2020 presentata nella città georgiana, è ricca per dettagli e colore, possiede un lato femminile molto ingombrante ed estroso: abiti senza filtri che urlano la propria presenza e ne catturano la scena grazie a tessuti  riflettenti, glitter, luminosità e tridimensionalità. Cosa colpisce della sua moda? La fusione dei tessuti, lo studio della cultura visuale 3D, la scelte delle texture e l'assemblage dei colori. Sirenette moderne, giovani principesse rock o fiabesche cantanti, le donne DOMINNICO lasciano il segno!

 

/

Materiel 

Le più grandi piattaforme di vendita al dettaglio del lusso in ambito moda, distribuiscono i loro capi: Materiél è il brand più trendy della fashion week georgiana.
Esempio di quello che è ottimizzazione di richiesta e offerta, Materiél studia le ondate delle tendenze in continuo movimento e le impreziosisce con dettagli del luxury wear: ecopelle, seta, tute asimmetriche ora disponibili anche su e-store come Net-a-Porter, Ssense, Farfetch e Browns.

/

Datuna

Se la bellicosa Regina di Cuori di “Alice nel paese delle meraviglie” fosse una fashion addicted, vestirebbe certamente Datuna. Un nero gotico con punti di luce bianca che arriva tramite i dettagli: fiocchi, perle e guanti di raso. Vestire Datuna regala un rispetto reverenziale, è intriso di rigore e una certa castità cerimoniosa. Il designer Datuna Sulikashvili arriva dall' Accademia delle Arti di Tbilisi, una voce artistica e creativa che porterà ombra e luce

/

Mach and Mach

Vestono Gigi Hadid e Kylie Jenner, le super parties women più glamourous del momento e non è un caso: abiti dagli scolli profondi a V, silver effetto disco anni '80, piume, glitter, tessuti iridescenti, gli abiti del duo Nina e Gvantsa Macharashvili, fondatrici del brand nel 2012, hanno un retrogusto da serata alla Rainbow Room di New York negli anni d'oro.

/

Articoli correlati

Articoli consigliati