Beauty

Antietà d’eccezione

La nuova linea Capture Totale C.E.L.L. Energy di Dior agisce sul potenziale energetico delle cellule staminali, fondamentale per mantenere una pelle giovane e radiosa
Reading time 2 minutes

Il primissimo Capture di Dior è uscito nell’86, forte di quella che all’epoca era una innovazione straordinaria, i liposomi, in grado di veicolare i principi attivi in profondità nei vari strati della pelle. Nei successivi 30 anni la Maison ha costantemente rinnovato la formula del suo antietà top, fino all’ultimissima versione, Capture Totale C.E.L.L. Energy, che agisce in modo mirato sulle cellule staminali, le principali responsabili dell’aspetto giovanile della pelle. Recenti studi hanno dimostrato che, se il loro numero resta immutato, con l’avanzare dell'età perdono drasticamente il loro potere rigenerante. Dior ha selezionato quattro fiori (tutti coltivati nei giardini Dior) la cui azione sinergica è in grado di riattivare proprio il potere rigenerante delle staminali: longoza del Madagascar, peonia cinese, giglio bianco e  gelsomino cinese. Il risultato è un complesso super efficace, veicolato da un vettore di assimilazione di ultima generazione, un lipopetide di straordinaria affinità con la pelle, alla base dei 4 prodotti della linea: crema, siero, contorno occhi e detergente.  C.E.L.L. Energy Super Potent Serum, costituito al 91% di  ingredienti di origine naturale, è un fantastico rimpolpante e levigante, C.E.L.L. Energy Cream, ricca di ceramidi, ripristina la funzione barriera cutanea, C.E.L.L. Energy Eye Cream unisce a un potente effetto liftante un’efficace azione su rughe, occhiaia, borse. Flaconi e packaging sono stati studiati per minimizzare l’impatto sull’ambiente, grazie a inchiostri vegetali, dimensioni ridotte, materiale (vetro riciclabile) e separabilità dei componenti per consentire lo smaltimento differenziato.  Volto della linea una pioniera della bellezza consapevole, Gisele Bundchen, goodwill ambassador dell’Onu per l’ambiente.   

 

/

Articoli correlati

Articoli consigliati