arte

Petra Collins: una notte sul corpo femminile

by Arianna Chierici
14.03.2017
In una serata al MoMA di New York, Petra Collins esplorerà la rappresentazione del corpo femminile nell'arte, tessendo contesti sia storici che contemporanei nello spettacolo 'In Search of Us'.

L'evento di Sabato 18 marzo si propone di esplorare la rappresentazione del corpo femminile nella storia dell'arte e contesti contemporanei, unendo performance dal vivo, musica e arte digitale. E' l'ultimo di una serie di eventi PopRally al MoMA, un'iniziativa che cerca di coinvolgere il pubblico più giovane con l'arte.

Il progetto parla di "confrontarsi con tradizionali rappresentazioni del corpo femminile in tutto il canone storico-artistico", dice il MoMA "che tendeva a escludere dal lavoro artistico i corpi delle donne, degli individui di genere non conforme e le persone di colore."

In 'Search of Us' sarà incluso un incontro di tre ore, un "salotto digitale" di Instagram, musica dal vivo di Junglepussy e una serie di DJ Madeline Poole. Collins sta collaborando con Madelyne Beckles per l'evento serale che trae ispirazione dal saggio di Lorraine O'Grady "Olympia’s Maid: Reclaiming Black Female Subjectivity" dal 1992. Il saggio affronta le varie visioni da cui il corpo di una donna è visto.

La Collins ha anche invitato Grace Miceli e Aleia Murawski di Art Baby per creare un video per il salone digitale per descrivere come le donne sono "caratterizzate da autonomia, sessualità e intersezionalità" in un contesto moderno.

 

PopRally presenta Petra Collins: 'In Search of Us'  8:00-23:00, 18 marzo 2017, MoMa New York.

Petra Collins, by Nguan.jpg
Petra Collins, by Nguan
PetraCollins_NotOlympia.jpg
Petra Collins. Not Olympia. 2017. Courtesy of the artist

Condividi articolo

Articoli correlati

Articoli consigliati